La storia del Gatto nei secoli 9

Share on Twitter

Ed ecco finita la storia del Gatto nei secoli. Vi è piaciuta? Avete imparato qualcosa di nuovo? ;)
Se volete, potete rileggerla dall’inizio, partendo da questo link.

Il Gatto Quotidiano - Due Cuori e una Gatta

Ricordo che potete inviare le foto dei vostri padroni felini a info@duecuorieunagatta.net :)

Oggi niente foto ma un racconto che ci manda Valentina: Ciao Kaneda,  sono Valentina. Ci siamo sentiti altre volte, ed è inutile dire che seguo la tua pagina.

Era tanto che pensavo di scriverti, ma non riuscivo a decidermi… Capirai il perché.Poco più di un mese fa, Amy, la mia micia ha avuto un brutto incidente. Abbiamo cambiato casa da poco, io e il mio ragazzo, e abbiamo scelto una casetta con un piccolo giardino. Lei ne era felicissima, esplorava, andava in giro, si rotolava sull’erba e ahimè, sulla terra! Stava fuori la sera ma diligentemente tornava, più o meno presto. Una sera, il mio vicino mi ha chiamato allarmato perché aveva visto una macchina investirla. Da povera miciona da appartamento, evidentemente non si è resa conto del pericolo di attraversare la strada. L’abbiamo recuperata nel parcheggio, soffriva tantissimo per la botta, e ti lascio immaginare la corsa dal veterinario, il chirurgo, l’operazione… Mentre eravamo li nella sala d’aspetto, incrociando le dita, mi sono avvicinata a una porta, e c’era questo stampato:

Clicca per zoomare

In quel momento ho sorriso.

Purtroppo poi Amy non ce l’ha fatta, nonostante l’operazione fosse andata bene, c’erano troppi problemi da superare, non ha ripreso a mangiare e si è spesa tutte le sue vite in un colpo solo. Mi spiace non averti potuto raccontare niente di allegro, ma ci tenevo a farti sapere che eri riuscito a strapparmi un sorriso nonostante tutto.

Valentina

This entry was posted in La storia del Gatto nei secoli. Bookmark the permalink.

5 commenti a La storia del Gatto nei secoli 9

  1. simona says:

    Ma che bella è stata l’idea della storia del gatto nei secoli, Kan! Scriverla in modo chiaro, preciso e sintetico è già di per se un merito; i disegni poi, sono splendidi davvero!
    Per Valentina: mi spiace davvero tanto per Amy e capisco la tua tristezza; del resto una vita da invalido, una sopravvivenza fatta di tristezza e dolore, non è cosa che mi sento di augurare a nessun essere vivente…che dire? Ti abbraccio forte.

  2. MattoMatteo says:

    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    “Hello Gatta” e “Gatt Woman” sono strepitose! XD

  3. Pacy says:

    un abbraccio Valentina … ti capisco benissimo (purtroppo!!!)

  4. nicoletta says:

    Deliziosa la storia del gatto nei secoli. Un abbraccio a Valentina.

  5. revillusion says:

    Grazie :) e grazie dei commenti…

    Volevo solo dire che… fa ancora più male sapere che se si fosse ripresa, non sarebbe stata invalida… fortunatamente non aveva subito menomazioni, avrebbe solo dovuto trascorrere una vita più sedentaria e meno avventurosa…

    Eccola comunque nel suo momento di Gloria su Due cuori e una gatta:
    http://www.duecuorieunagatta.net/archives/1218

    Baci a tutti :)