Evviva la Natura!

Share on Twitter

Non mancate di visitare questo blog domenica. Tornano Prot e Zorg, i due maldestri alieni di “Cose dell’altro mondo“, dopo la pausa della scorsa domenica dovuta all’omaggio a Orso Ciccione!

Il Gatto ospite di oggi è Nerone, e il suo umile servo è Vaz, bravissimo autore di opere a fumetti come “Lo spazzolino del mago Zurlì”.

Se non lo conoscete, cliccate qui per scoprire il suo “humor nero” (come piace a me) :)

Striscia della categoria Strisce taggata come , , , , .

21 commenti a Evviva la Natura!

  1. manu says:

    quella è una vera e propria trappola!

  2. Albo says:

    una casetta per uccellini VIVENTE!!! :D

  3. Niky says:

    per tenerli al caldo nella brutta stagione…

  4. Hegmex says:

    Che perfido !
    … o che oculato risparmiatore ?
    ;)

    ( …come procurare aggratis cibo per la gatta, eh ? )
    :D

  5. Pacy says:

    Non sai che potrebbero farti male al pancino le piume? Sputaloooooooooooooooo!!!
    Bello Nerone >^^<

  6. Vaz says:

    Troppo buono ;)
    Ha fatto bene la gatta a mangiarsi l’uccello, nella seconda vignetta quello si stava chiaramente lamentando che la casetta è troppo piccola! Che ingrato!

  7. paola says:

    tutta colpa del “gran boccon” compera alla gatta del cibo decente
    e così non dovrà  mangiarsi gli uccellini … lo stesso dicasi per Vaz
    povero Nerone guarda che smorfie che è costretto a fare : )

  8. Fayaway says:

    La mia Kine non mangia gli uccellini: li uccide solo e poi me li porta in dono! ^^;

  9. Stregatta says:

    Gesù….la stessa scena,-u-g-u-a-l-e- di quando Isidoro, il gatto della vicina, si è sgnaffato in un solo boccone il canarino preferito di mia cognata! Mi sono affacciata al balcone e ho visto un film in technicolor: la cognata BLU a forza di urlare, il gatto ROSSO ancora con la bocca piena e soddisfattissimo, con le piume GIALLE del pennuto che ancora gli svolazzavano intorno, la vicina VERDE dalla paura, accorsa velocemente alle grida e investita dal gatto fuggitivo….!
    Nerone è fantastico, giustamente schizzinoso e capriccioso come il suo omonimo più illustre….e Vaz mi piace un casino, essenziale e tagliente!

  10. Elisa says:

    La gatta ha fatto bene… poi chi pulisce le cacchine degli uccellini? cosi abbiamo risolto il problema…
    cmq sta scena mi è famigliare, Swamy a 6 mesi mi ha portato un corvo in casa che era il doppio di lei e non aveva un graffio… chissà  come avrà  fatto a non farsi massacrare. fuse e scodinzolii a tutti

  11. Tommy says:

    The house of death! :D

    Se funziona risparmiate sui bocconcini, penso che la carne fresca sia preferibile…

  12. minpepp says:

    Ecco, appunto… la ragione per cui anch’io ho sempre pensato che non fosse il caso di mettere una casetta per gli uccellini.
    Quest’estate un volatile (un passero, o un rondinotto… boh! non saprei) ha avuto la pessima idea di posarsi sul terrazzo e caro gli è costato. Sono riuscita a sottrarlo alle grinfie di Alex il Terribile e rimetterlo in libertà , ma chissà ? Alex l’aveva preso in bocca e dicono che anche una lieve ferita da morso può essere fatale se gli viene inoculata la saliva del gatto :-(

  13. Miriam says:

    Checcariiiino questo micioooo!!
    Povero uccellino!! XD

  14. Dan says:

    Si chiama selezione naturale….
    Io lo farei (prendere una casetta), ma poi la gatta resterebbe tutto il tempo sul balcone con la capoccia all’insù…

  15. Elisa says:

    e sai poi che male al collo :S

  16. Claudietta says:

    Già  ma la gatta penserà  che l’uccellino sia cibo per lei….:-)

  17. Invisible Girl says:

    Beh, Kaneda è un tipo pratico. Quando finiscono le crocchette alla Micia basta metterla sul terrazzo e il gioco è fatto! :)

    Molto carino Nerone… la macchia sul muso lo fa assomigliare alla Micia o mi sbaglio?

  18. E' says:

    Astuto accorgimento per risparmiare sul cibo della Gatta, eh?!
    Mi ricorda tantissimo quando un povero uccellino cadde sul nostro balcone e mia madre me lo fece portare in cortile per liberarlo: la cosa non aveva alcun senso – come le avevo detto – perchà© i cuccioli degli uccelli non volano e sicuramente i genitori non riescono, ovviamente, a recuperarli, per cui io avrei voluto chiamare la protezione animali o cose del genere.
    Comunque di sotto c’era uno dei gatti dei vicini … mi ricordo solo la mia strenua difesa del piccolo ed un unico ultimo “cip!” disperato … =( Adoro i gatti e capisco che è una legge di natura, ma in quel momento ho odiato sia il gatto (peraltro ben pasciuto) sia mia madre, che amo con tutto il mio cuore.
    Non me lo dimenticherò mai! Mi sento ancora in colpa per non essere riuscita ad impedirlo ….
    Il giorno dopo scrissi sul mio diario la poesia di Catullo dedicata all’uccellino defunto della sua Lesbia (evitiamo inutili battute sui doppi sensi, s’il vous plait!!!).

  19. Osoloco says:

    Direi che con una pubblicità  così quelli della LIPU possono aprire un negozio di articoli per la caccia :-D :-D :-D

    Spesso dimentichiamo che gli nimali sono animali, loro mica si fanno problemi ad essere come la natura li ha fatti, e giudichiamo co nostro umano “senso di giustizia”…

  20. opaca massaia says:

    Ho visto un genio che metteva del mais sotto un albero per dare da mangiare ai piccioni e dei gatti che praticamente stazionavano nelle vicinanze e senza tanta fatica banchettavano.. poi l’ha capito!
    Lo sbadiglio di Nerone è contagioso!

  21. 89836 398775Informative Site